28 FREE HQ trees: La nostra selezione da Deviant ART

28 FREE HQ trees Prosegue  la nostra rassegna di risorse gratuite utili per i tuoi render e progetti!
Questa volta postiamo “28 FREE HQ trees” : una  selezione di Alberi in HQ scelti  tra i migliori e ottimizzati per il fotoinserimento dal nostro team.
Come sempre si tratta di immagini in formato PNG , formato ideale per un inserimento veloce nei tuoi render.
In fondo all’articolo troverai il download

Qualche suggerimento utile per rendere ancora più realistico il fotoinserimento?

-presta attenzione alle proporzioni: una volta inserito l’albero, aiutati con gli altri elementi della scena per valutarne la giusta proporzione.
-decidi con cura il posizionamento degli alberi: evita che blocchino la  visuale di elementi architettonici rilevanti nell’inquadratura.

– attento al lighting (e quindi alle ombre) della scena. Anche se quell’albero sembra fatto apposta per l’occasione, potrebbe essere fotografato in condizioni di luce completamente diverse.
In alcuni casi puoi aiutarti con le curve e la saturazione di Photoshop per fare dei piccoli aggiustamenti, ma se per amalgamare l’albero al contesto devi ricorrere a troppe manipolazioni meglio desistere; se non sei un esperto di fotoritocco rischi solo di peggiorare la situazione e perdere molto tempo.

-un piccolo trucco per dare maggiore profondità e realismo al render è quella di disporre gli elementi su diversi piani di inquadratura.

-un altro trucco semplice ma efficace è quello di collocare qualche albero leggermente fuori dal quadro dell’immagine (ad esempio molto vicino al punto di scatto). In questo modo ne vedrai solo una porzione ravvicinata (ad esempio una fronda e parte del fusto).
Otterrai una maggiore sensazione di tridimensionalità alla composizione.
Ultimo tocco finale, puoi usare una sottilissima quantità di sfocatura per esaltare i piccoli movimenti delle foglie più vicine alla fotocamera mosse dal vento.

-non sempre le immagini scontornate sono perfette, perciò organizza la sequenza disponendo quelle meno convincenti in secondo piano, riservando ai primi piani solo gli alberi più definiti e caratterizzanti.

-non sovraffollare la scena di alberi diversi tra loro.
Nella stragrande maggioranza dei casi, provenendo da fonti diverse, sarà praticamente un’impresa armonizzarli tra loro e rischi di compromettere la composizione. Inoltre c’è anche una questione di coerenza, diciamo “botanica” che dovrebbe guidarti nella scelta. ad.es. lo sapevi che alla base dei pini non cresce molta erba? Quindi un prato rigoglioso ai piedi di un pino non è una scelta felice.
La questione è diversa se hai un filare di alberi e vegetazione immortalato in un unico scatto. In questo caso è una PNG molto valida perchè oltre ad avere la perfetta uniformità tra gli elementi, contiene anche tutte le piccole imperfezioni e variazioni del paesaggio stesso che contribuiscono a dare maggior realismo alla composizione.

Non sei sui Social?

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER e scarica GRATIS da QUI:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Codice di verifica (richiesto)
captcha

Do il consenso al trattamento dei miei dati personali da parte della Società "3dita" per l'invio, mediante posta elettronica, di informazioni commerciali su loro prodotti e servizi e per finalità di vendita diretta.