The Vineyard: ecco i vincitori del contest sponsorizzato da Unreal Engine!

vineyardDurante l’estate Ronen Bekerman tramite il suo blog dedicato al mondo della grafica 3D ha indetto un concorso aperto ad artisti 3D e visualizzatori, per usare il software Unreal Engine 4 per creare una scena interattiva con il tema “La Vigna”.
Si tratta di veri e propri Film che spingono la rappresentazione di progetti di architettura uno step oltre la visualizzazione “fotografica”a cui siamo tuttora abituati.
Sono ormai un po di anni che l’industria dei videogames sforna titoli dalla grafica impressionante, con personaggi ambientazioni ed effetti atmosferici di impressionante realismo.
Merito anche dell’effetto combinato di hardware sempre più potente (non a caso il secondo sponsor del contest è  Nvidia) e continui affinamenti nelle libreria grafiche e nelle righe dicodice delle Big del settore videoludico.

Non deve quindi sorprenderci che questo modo di rappresentare così immersivo approdasse con più forza anche nel campo della visualizzazione architettonica.
Intendiamoci, non che questo non sia già avvenuto in passato: chi di noi non ricorda quando ormai 3 anni or sono Alex Roman realizzava The third and the Seventh ?
alex roman
Ma ci fa riflettere come in soli 3 mesi si riesca a produrre un film virtuale laddove, come nel caso di Alex Roman, ci sono voluti 2 anni!
Certo, il risultato è ancora acerbo se paragonato all’impresa epica di Roman, ma i progressi sono esponenziali e senza che ce ne accorgiamo siamo già nel pieno di una piccola rivoluzione nel campo dell’archviz.

Ecco alcune immagini, tratte dai portfolio dei partecipanti, dei lavori prodotti. Tutte queste immagini sono ottenute direttamente dal modello costruito e non sono renderizzate.
Ma se vuoi goderti appieno quello che è stato prodotto, a fine pagina troverai il Film del progetto vincitore: Buona Visione!

  • The-Vineyard-2015-SOLO-Chengze-Li-5-1030×579
  • The-Vineyard-2015-TEAM-Factory-Fifteen-23-1030×1030
  • The-Vineyard-2015-TEAM-Factory-Fifteen-4-1030×429
  • The-Vineyard-2015-TEAM-Xoio-20-773×1030
  • The-Vineyard-2015-TEAM-Xoio-31-773×1030
  • The-Vineyard-2015-TEAM-RedLamp-2-1030×328
  • The-Vineyard-2015-SOLO-Giovanni-De-Francesco-14-1030×576
  • The-Vineyard-2015-TEAM-Nightnurse-Images-3-1030×580

Il video del progetto vincitore

Sketchup: Strumento “FACE ME” Alberi fotorealistici e file più leggeri

In questo tutorial vi mostreremo una operazione che vi permetterà di riempire una scena di Sketchup con molti alberi fotorealistici, sfruttando una semplice opzione del componente che si chiama “sempre rivolto alla telecamera”.

Come il nome fa intuire, un componente sempre rivolto alla telecamera (chiamato Face-Me in Inglese) è un particolare componente che si mostra sempre alla telecamera ogni volta che viene spostata.
albero face-me

Questo permette di riempire rapidamente una scena di esterni con molti elementi naturali (ma anche arredo urbano oppure personaggi) senza appesantire troppo il modello su cui state lavorando, con il vantaggio di avere la sensazione di tridimensionalità assicurata da ogni inquadratura, anche se a tutti gli effetti gli oggetti in questione sono semplici piani 2D.

Creare il componente sempre rivolto alla telecamera

Per creare un componente albero con Sketchup, è necessario utilizzare un particolare tipo di immagine con estensione PNG. Queste immagini spesso hanno lo sfondo trasparente, che Sketchup manterrà nella visualizzazione.

Per questo tutorial, useremo l’albero Tree 59 By Gd08 messo a disposizione su Deviantart. Ma se vuoi, puoi utilizzare uno degli alberi che abbiamo già selezionato, raccolto ed ottimizzato, messi a disposizione come risorsa Gratuita disponibile QUI
tree_58_png_hq_by_gd08

Importare l’immagine

Una volta scaricata l’immagine, possiamo importarla in Sketchup. Prima di farlo, però è bene creare un piano verticale per ricevere l’immagine come texture.

Una volta disegnato il piano, dal menù file bisogna selezionare il comando “importa” e poi scegliere “Tutti i tipi di immagine supportati” in “Tipo di File”

Selezionate quindi l’immagine dell’albero, e posizionatela sul piano disegnato in Sketchup. Una volta confermato il comando, potreste notare che l’immagine si ripete a destra e sinistra e in alto e in basso. Questo problema si risolve disegnando una cornice intorno alla singola immagine, e poi cancellando la parte che non interessa.

Ora bisogna selezionare tutta la geometria, e creare un gruppo, in modo da girare il piano poi in verticale.

Creare il componente

Un passaggio importante è quello di spostare il piano, in modo che la base del tronco sia allineata con l’origine degli assi. Questo passaggio è importante per la trasformazione che faremo dopo.

Ora è necessario esplodere il gruppo (da tasto destro) selezionare di nuovo tutti gli elementi e selezionare da tasto destro il comando “Crea Componente”

Nella finestra che si apre, diamo un nome al componente: “Albero 01” poi bisogna attivare la spunta sulla voce “Sempre rivolto alla telecamera”. Lasciate attivato anche “Ombre di Fronte al Sole” e “Sostituisci la selezione con il componente”.
tree_face_me_check

Una volta dato OK, vi troverete con un elemento con l’albero all’interno, e se vi girate nel modello, l’albero sarà sempre rivolto verso di voi!

Provate anche a fare alcune copie del componente, e noterete che le parti trasparenti dell’immagine sono rimaste tali! Abbiamo quindi creato un ottimo elemento di scena per riempire il nostro modello.

Se poi uso anche immagini diverse di altri alberi, l’effetto è ancora migliore!

Gestire bene l’ombra portata

Se attivate la visualizzazione delle ombre noterete un effetto strano: le ombre non seguono il contorno dell’albero, ma sono relative al piano su cui è stato importata l’immagine.

Questo è un po’ un problema, che si risolve agevolmente in render, attivando questa funzione nell’immagine del componente (esempi).

In Sketchup, invece, è necessario fare un po’ di lavoro in più, usando lo strumento “Mano Libera” per scontornare in maniera più o meno precisa il contorno delle foglie dell’albero.

Guarda l’intero procedimento nel video che abbiamo preparato per te.

Aprono il loro primo ristorante grazie a Sketchup!

Food Liason Sketchup

Jason e Nirasha hanno un sogno: aprire il loro primo ristorante costruendolo da zero e disegnare ogni arredo secondo il proprio gusto.
Il nome del locale sarà “The Food Liason“.
Sarà un punto di ristoro, un take -away, una scuola di cucina e un servizio di catering per il quartiere.

Ma hanno un problema: un budget limitato e nessuna conoscenza specifica per produrre i progetti degli arredi che desiderano realizzare.

Sono a Carpinteria, una caratteristica località balneare in California, e trovano il locale adatto la dove prima era una farmacia, ma per rendere gli spazi adatti alla loro attività c’è bisogno di una ristrutturazione radicale.

Prima di affidare il progetto all’architetto, vorrebbero sperimentare diversi layout ma le ristrettezze del budget e nessuna idea di come mettere e nero su bianco le loro idee, sembrano ostacolare il loro slancio.

Fino a quando Jason (un tipo metodico e intraprendente) si imbatte in un corso online di Sketchup e dedica parte delle sue serate ad imparare il programma.

Dopo qualche giorno ha già realizzato la pianta del locale, un tavolo che da sulla vetrina, il banco della cassa, un elemento illuminante e la credenza per le spezie.
Food Liason Sketchup
Food Liason Sketchup

Quando ha sottoposto il suo progetto all’architetto, con tanto di misure di massima per muratori e falegnami, ha messo il professionista perfettamente a suo agio illustrandogli in modo chiaro il progetto che aveva in mente.

Screen-Shot-2015-06-19-at-4.18.30-PM

Food Liason Sketchup

La storia di Jason è comune a tanti di noi:
quante volte abbiamo il desiderio così forte di realizzare un progetto, da non volerci arrenderedi fronte alle difficoltà?
Ma ci racconta anche di qualche fallimento alle spalle prima di riuscire nel suo progetto.
Come ad esempio, come spiega Jason, quello di cercare tutorials in rete che lo portassero sulla strada giusta, con il risultato di disperdersi tra decine di ottimi trucchetti, senza però avere una strada maestra, un metodo di lavoro che gli permettesse di metterli in pratica nel modo giusto.

In questa storia si esalta il valore Sketchup, la sua facilità d’uso tale da renderlo accessibile ad un ristoratore che non ne capisce niente di disegno Cad.
Ma spesso si confonde la semplicità del programma con l’affermazione “è un programma per fare solo le cose semplici“.
E’ un’affermazione ricorrente anche tra gli addetti ai lavori.
Noi crediamo non sia così:  le potenzialità di Sketchup vanno esplorate e messe in luce, soprattutto grazie alle centinaia di estensioni gratuite che gli permettono di realizzare anche progetti complessi.
Per scoprirlo occorre affidarsi una guida esperta che ne ha fatto uno dei suoi principali strumenti di lavoro con profitto.
Perciò, se hai un progetto da realizzare e hai lo spirito di Jason, scopri se Sketchup fa al caso tuo: sappi che noi ci siamo!  😉

Hai trovato interessante questa notizia?

Supportaci segnalandoci altri argomenti di tuo interesse.
STAFF 3DITA

Vuoi imparare o migliorarti con Sketchup e realizzare render fotografici con questo veloce programma?

Adesso hai la possibilità di acquistare un unico Videocorso completamente in Italiano e aggiornato all’ultima versione del software, che unisce tutti i segreti della modellazione veloce con Sketchup a una guida semplice ed efficace per realizzare anche render fotografici con Vray per Sketchup!
E se lo acquisti durante l’estate, avrai un superSCONTO!

Clicca qui per saperne di più

ZOOM da paura per la nuova Nikon Coolpix P900!

ZOOM da paura per la nuova Nikon Coolpix P900!

Impossibile non rimanere affascinati dall’incredibile filmato realizzato da un fotografo tedesco con la nuova Nikon Coolpix P900, in cui è possibile ammirare non solo i crateri della luna nei dettagli, ma persino notare il movimento della stessa dovuto all’effetto combinato della sua rotazione intorno al proprio asse e la rivoluzione terrestre.

L’elevato ingrandimento del video realizzato da Lothar Lenz, è reso possibile dalle sofisticate ottiche della Nikon Coolpix P900 che integra uno zoom ottico NIKKOR con focali da 24mm fino a ben 2.000 mm che arrivano fino a 4.000 con la tecnologia digitale Dynamic Fine Zoom.
Per i meno smanettoni si tratta di uno zoom ottico da ben 83x che può essere raddoppiato fino a 166x con le tecnologie digitali montate a bordo. Si tratta di una dotazione che permette di scattare foto e video di ottima qualità a distanze impossibili.

Divertitevi a vedere altri ingrandimenti pazzeschi pubblicati su Youtube
Già, perchè con questo mostriciattolo si riesce a vedere anche qualche pianeta ben più lontano, come ad esempio Saturno!

Qui potete godervi una selezione di altri video spettacolari in HD realizzati con la Nikon P900

Hai trovato interessante questa notizia?
Supportaci segnalandoci altri argomenti di tuo interesse.
STAFF 3DITA

Nascerà a Dubai il primo edificio interamente stampato in 3D (mobili compresi)

Dubai il primo edificio stampato in 3DNascerà a Dubai il primo edificio stampato in 3D!
Il mondo della stampa 3D è in continuo fermento.
Da un lato neanche il tempo di consolidare e diffondere stampanti e processi costruttivi, che già si sviluppano nuovi metodi rivoluzionari di stampa (come il metodo Carbon 3d sipmaticamente noto come stampa stile “Terminator”).
Dall’altro sembra che non ci siano limiti a ciò che è possibile realizzare con questo metodo costruttivo.

E infatti, dopo protesi e organi umani, cibo e componenti aerospaziali ecco giunto il momento di stampare interi edifici, compreso l’arredamento.
Succederà a Dubai per volontà del Comitato Nazionale per l’innovazione degli Emirati Arabi: sarà un palazzo destinato ad uso ufficio e sarà stampato in 3D, per la prima volta integralmente, mobili compresi.

VIDEO

Il presidente del Comitato sostiene che questo edificio testimonierà l’efficienza e le possibilità della stampa 3D in vasta scala,  che avrà nell’immediato futuro un ruolo importante nella ridefinizione dei settori dell’edilizia e del design.

Dubai edificio interamente costruito con stampante 3Dintere città stampate in 3DDubai il primo edificio stampato in 3DIl progetto sarà realizzato dalla WinSun Global, azienda specializzata nel settore.Per realizzare l’ambizioso obiettivo di costruire un intero edificio di oltre 1800 metri quadrati verrà realizzata una stampante 3D alta 6 metri.
Per garantire qualità e sicurezza statica si utilizzeranno materiali speciali come cementi fibre plastiche e fibre di vetro di tipo rinforzato.
Il progetto prevede solo un paio di settimane di lavoro e comporta uandrastica riduzione dei costi di realizzazione rispetto alle tecniche di costruzione tradizionali.

L’abbattimento sarà fino all’80 per cento, senza contare un ulteriore vantaggio: una riduzione dei rifiuti legati alla costruzione dell’edificio tra il 30 e il 60 per cento.

Hai trovato interessante questa notizia?
Supportaci segnalandoci altri argomenti di tuo interesse.
STAFF 3DITA

Sketchup: Disegnare una volta a crociera e una volta a padiglione su pianta irregolare

In questo articolo pubblichiamo 2 brevi videotutorial che spiegano come realizzare una volta a crociera oppure una volta a padiglione su pianta irregolare con Sketchup.
In ciascun video sono illustrati due differenti approcci al problema geometrico.

Infatti, per definizione la volta a padiglione ha le caratteristiche della volta cilindrica.
Ovvero il nome “a padiglione” è riservato alla volta su pianta quadrata ed è generata dall’intersezione allo stesso livello ed ad angolo retto di due volte cilindriche identiche.
Limitando le superfici alle parti comprese fra le linee d’intersezione (asportando il resto) si ottiene la volta a padiglione. Se al contrario si considerano le parti prima asportate, allora si ottiene la volta a crociera.
Seguendo le regole di geometria descrittiva è facile realizzare entrambi le volte regolari grazie alle booleane di Sketchup (Solid Tools).
solid tools sketchup

Nel caso di muri perimetrali a pianta irregolare, invece la regola non vale più perché vengono meno le condizioni di ortogonalità dei semicilindri generatori identici, e se (come nel caso che ti sottoponiamo) per giunta la volta è ribassata, allora si aggiunge all’equazione un’altra variabile.

Per questo abbiamo individuato due possibili tecniche per realizzare entrambe le volte (a padiglione e a crociera) impostate su pianta irregolare.
La prima tecnica procede per approssimazione, mediante la costruzione degli archi che intercettano i punti significativi del perimetro e dell’altezza totale della volta.
Per questa tecnica abbiamo usato uno dei tanti plugin gratuiti disponibili per operazioni complesse su curve 3D, si tratta di  “Curviloft” realizzato da Freedo, lo puoi trovare su Sketchucation a questo indirizzo.
curviloft plugin

Un’altra tecnica prevede la deformazione plastica di una volta regolare affinché si adatti perfettamente ad uana pianta con muri disallineati.
Questa seconda tecnica richiede l’utilizzo di un altro plugin (un modificare FFD) che permette con i suoi punti di controllo di realizzare la deformata della volta regolare di partenza. Il plugin FFD lo scaricate direttamente da QUI

Un altro plugin che abbiamo utilizzato in questi video e utilissimo in tante occasioni è il FreedoScale (un tool con gli “Steroidi” per scalare gli oggetti con molteplici funzioni). Lo trovate QUI
freedo scale

video

volta_a_crociera_post_video

volta_a_crociera_post_video

Ecco il secondo video relativo alla costruzione della volta a padiglione su pianta irregolare e sesto ribassato.

volta_a_padiglione_video

volta_a_padiglione_video

Speriamo che tu abbia trovato utili questi suggerimenti e che abbia scoperto come un problema geometrico possa risolversi con qualunque software, purché si utilizzino gli strumenti giusti.

A presto con i prossimi tutorial!

STAFF 3DITA

YouTube, arriva il supporto ai video a 360 gradi!

video 360YouTube ha annunciato ufficialmente l’aggiunta dei primi video a 360 gradi sul suo network.

L’annuncio in realtà risale al gennaio scorso, ma solo da poco Google ha reso disponibile una sezione di filmati che possono essere visualizzati in questa modalità.

Via via che si faranno strada telecamere compatibili con questo nuovo formato di registrazione, vedremo le pagine di Youtube popolarsi di contenuti nuovi ed esaltanti.

Pensate infatti alle applicazioni di questo sistema: sarà possibile assistere con un coinvolgimento incredibile a sport d’azione, visitare un ambiente  decidendo noi stessi dove volgere lo sguardo lungo il percorso.

Attenzione però, per visualizzare i video in modalità 360° su l vostro Pc occorre usare come browser Chrome. Se invece accede da un dispositivo mobile basterà avere Youtube app Android (che traccia il modo in cui tenete in mano il dispositivo per cambiare ciò che si vede sullo schermo). Prossimamente sarà disponibile anche per dispositivi iOS

Questa funzione è possibile in modalità semplificata grazie all’icona joystick che appare nell’angolo in alto a sinistra dei video.

Cliccando sulle freccette direzionali si avrà la possibilità di guardare tutt’intorno la scena godendo di un’esperienza visiva molto coinvolgente.

In realtà l’ideale è guardare questi video muniti di dispositivi ad hoc come Oculus o Google Cardboard che consentono di avere la visione a 360° in modo naturale solo muovendo la testa come faremmo nella realtà e fossimo noi stessi a girare il filmato.

Ecco alcuni video interessanti già disponibili su Youtube:

Fighter Jet Patrouille

Speed Flying 360 Video Crystal Mountain

Lamborghini Ride 360

Red Bull F1 360° Experience

 

Condividi su Facebook

 

Tutorial – Sketchup – Shape Bender Plugin

A volte ottenere forme complesse è più semplice di quanto si creda, guardate il nostro tutorial su Shape Bender per Sketchup per scoprire di più!

Per scaricare Shape Bender clicca qui

Per istruzioni su come installare il plugin, visualizza il nostro tutorial sull’argomento!

Sbizzarritevi a deformare tutto ciò che volete: aspettiamo i vostri commenti e, se volete, alcuni esempi di come avete usato lo strumento!

Come installare Vray 2.0 per Sketchup 2014 – Video Tutorial Gratuiti!

In questo approfondimento, mostriamo come effettuare l’installazione della versione demo di Vray su Sketchup 2014. In più mostriamo come installare Vray Tools per rendere Sketchup più veloce!

Presto aggiorneremo i video con Sketchup 2015!

Come installare vray 2.0 per Sketchup 2014 su Windows

Come installare vray 2.0 per Sketchup 2014 su Mac

Download Vray Tools:
Vray tools per Sketchup

Sito di ChaosGroup per scaricare la versione Demo di Vray: http://www.chaosgroup.com/en/2/index.html

Come installare i Plugin su Sketchup 2014 e 2015 – Video Tutorial Gratuiti!

Per semplificare la vita ai tanti utenti Sketchup che non riescono più ad aggiungere Plugin al programma, abbiamo preparato due video che mostrano le varie procedure, sia in ambiente Windows che in ambiente Mac.

Installazione Plugin su Windows

Installazione Plugin su Mac

Plugin da scaricare:

Plugin Specchia (Mirror)

Plugin Rettangolo Ruotato